Alla Rampiconero Casagrande e Scipioni dominano su tutti

lunedì 17 settembre 2018

La 17a edizione della Rampiconero va in archivio con un altro grande successo. Quasi mille i concorrenti complessivamente al via, malgrado le concomitanze locali e non, per una gara che sa sempre regalare grandi emozioni. Cavalcate solitarie per Francesco Casagrande e Silvia Scipioni che dominano la prova marchigiana. La gara era valida per i circuiti IMA ScapinTour 3 Regioni ScottBike Tour Coppa Marche e Fci Campionato Regionale Point to Point.

Camerano (AN)una calda giornata soleggiata ha accolto i numerosissimi biker che non hanno voluto mancare all’appuntamento con la Rampiconero.

La Rampiconero è una gara apprezzata da tantissimi bikers, che ogni anno manifestano il consenso con la loro partecipazione, una gara dove si respira aria di festa, vuoi per la vicinanza del mare, vuoi per le meravigliose colline del Conero. La gara di Camerano regala sempre grandi emozioni, complice anche l’impeccabile organizzazione del Crazy Bike del presidente Galizio Caraceniquest’anno purtroppo assente per problemi di salute fortunatamente in via di risoluzione, egregiamente coadiuvato da un gruppo affiatato e competente.

Domenica, alle 9.30 il via. La gara parte con un tratto a velocita controllata, per poi lanciardi sul percorso, quasi interamente rinnovato per la prima parte.

Il percorso 2018 prevede appunto alcune modifiche del tracciato, senza stravolgerne la natura con tanti strappi nella parte iniziale e finale del percorso e la lunga ascesa che porta al Monte Conero, per un totale di 44 km e oltre 1.700 metri di dislivello positivo.

Dopo il via un lungo serpentone si lancia nella prima parte di gara, molto veloce e divertente.

Dopo pochi chilometri è Francesco Casagrande a prendere l’iniziativa con decisione e lo rivedranno solo dopo l’arrivo. Alle sue spalle si forma un gruppo con Francesco Failli, reduce dalla gara Mondile di Auronzo di Cadore di ieri, Paolo Colonna, Lorenzo Pierpaoli, Alessio Agostinelli, Samuele Bidini, David Lucertoni, Luca Accordi e Davide Di Marco. Man mano che la gara procede il gruppo si allunga, con Casagrande che continua ad incrementare il vantaggio.Lorenzo Pierpaoli subisce l’ennesima foratura della stagione che lo estromette di fatto dalla lotta per il podio, e lo relegherà alla fine in 14a posizione. Rimangono in due a giocarsi i due posti rimanenti sul podio, Failli e il giovane Alessio Agostinelli. Paolo Colonna, quando si trova saldamente il quarta posizione, cade rovinosamente a -6 km dal traguardo, riuscendo comunque a chiudere in settima posizione. Francesco Casagrande giunge a braccia alzate sul traguardo,con quasi cinque minuti di vantaggio su Failli che nel trattempo riese ad allungare su Agostinelli che completa il podio.

La gara femminile ha visto fin da subito Silvia Scipioni dettare il ritmo. Alle sue spalle Jennifer Fiori, Daniela Stefanelli ed Elisa Gastaldi si giocano gli altri due gradini del podio.

Jennifer Fiori mantiene a lungo la seconda posizione, ma viene poi recuperata e saltata prima da Daniela Stefanelli e nelle battute finali anche da Elisa Gastaldi che completa il podio.

 

Le classifiche

Maschile

1 Casagrande Francesco – Cicli Taddei – 2:03:36

2 Failli Francesco – Cicli Taddei – 2:08:20

3 Agostinelli Alessio – Superbike Bravi Platform – 2:08:57

4 Bidini Samuele – Cicli Taddei – 2:10:17

5 Lucertoni David – Bikers Rock N’road – 2:10:28

6 Accordi Luca – Team Passion Faentina – 2:12:17

7 Colonna Paolo – Scott Racing Team – 2:12:51

8 Di Marco Davide – Race Montainfolcarelli Team – 2:12:51

9 Corsetti Nicola – Avis Pratovecchio Errepi Lee Cougan – 2:13:20

10 Valente Alessandro – Bike Pro Racing Team – 2:13:46

Femminile

1 Scipioni Silvia – Cicli Taddei -2:39:56

Stefanelli Daniela – Team Cingolani – 2:43:33

3 Gastaldi Elisa – Team Passion Faentina – 2:43:52

4 Fiori Jennifer – Bike Therapy – 2:45:19

Lippi Cristiana – Ciclissimo Bike Team – 2:50:16

Campanari Angela – Superbike Bravi Platform – 2:50:37

D’angelo Sara – Crazy Bike – 2:52:09

Grifi Sara – Capodarco Comunita’ – 2:54:47

Petruccioli Monica – G.S.Poppi – 2:58:36

10 Amadori Valeria – Cicli Taddei – 3:00:26

A seguire il processo alla tappa, la consegna delle maglie dei circuiti IMA Scapin, Tour 3 Regioni Scott e FCI Campionato Regionale Point to Point, poi le ricchissime premiazioni che hanno visto premiare i primi 12 di ogni categoria.

I complimenti al Crazy Bike per l’ottima organizzazione. Sottolineiamo il ricchissimo pasta party, aperto a tutti, che offriva la scelta tra numerosissimi piatti, cosa che ha stupito ed accontentato anche i più critici.

Un saluto particolare a Galizio Caracenicon i migliori auguri di rimettersi presto al meglio e di vederlo a dirigere lo staff alla Rampiconero 2019.

Aldo Zanardi

 

Fonte: Solobike.it