Con il Gran Galà IMA Scapin 2018 si è chiusa in allegria un’avventura durata 10 anni

giovedì 06 dicembre 2018

Domenica 2 dicembre è stata una giornata storica, nel suggestivo contesto della Rocca di Vignola (MO), dopo aver segnato per 10 anni la storia della MTB nazionale, gli Italian MTB Awards chiudono la loro avventuta lasciando un’impronta importante. Con la sua storia, dal processo alla tappa, al maxi montepremi, fino agli allestimenti personalizzati sui campi di gara, gli IMA Scapin hanno ridisegnato la sinergia dei circuiti con le singole gare mtb.

Qualcuno potrebbe pernsare che un “addio” sia debba vivere con tristezza. Non è certo stato il caso degli Italian MTB Awards Scapin che si sono congedati con la consueta allegria che li ha contraddistinti per 10 anni, un lungo periodo in cui ci sono stati tanti cambiamenti ma immutato è rimasto lo spirito che ha animato questo circuito.

Oltre 150 persone, presenti nella prestigiosa “Sala dei Contrari” della stupenda Rocca di Vignola, con la presenza di stampa specializzata e televisioni, hanno celebrato l’ennesimo successo.

Come da tradizione il Gran Galà IMA è stato molto più di una premiazione, un vero spettacolo che si trasforma in una grande festa per celebrare tutti i vincitori e i partecipanti di un’intensa stagione agonistica trascorsa in amicizia, senza rimpianti e discorsi nostalgici.

La splendida voce della cantante “Carmen” ha fatto da colonna sonora di uno spettacolo frizzante.

Ad animare simpatinamente la cerimonia è stato il comico Paolo Franceschini che, con i suoi interventi, ha reso il pomeriggio molto divertente, coinvolgendo nelle sue performance tutti i vari ospiti presenti a turno sul palco. Paolo già da due anni è protagonista delle premiazioni IMA e, proprio nella prima occasione, era stato contagiato dalla passione per la MTB.

Lo speaker trentino Paolo Malfer ha condotto il pomeriggio, con la consueta professionalità, coadiuvato dai due ideatori del circuito, Gianluca Barbieri e Massimo Stermieri, quest’anno affiancati da Erio Briccolani.

Le premiazioni sono iniziate celebrando tutti gli All Finisher, chiamati singolarmente sul palco per ricevere l’attestato, fare la foto di gruppo e partecipare l’estrazione di numerosi premi a sorteggio.

A seguire le premiazioni di tutte le singole categorie e la prestigiosa classifica finale dei team, che ha visto assegnare i sostanziosi assegni da 4.0003.0002.0001.000 e 750 euro.

Prestigiosi anche i vincitori assoluti del circuito, a testimonianza dell’alto tasso tecnico. Silvia Scipioni e Francesco Failli, entrambi della Cicli Taddei, sono stati i vincitori finali di un circuito che li ha visti impegnati in serrati confronti con numerosissimi top bikers. Ma la Cicli Taddei è stata protagonista anche in molte le classifiche di categoria, confermandosi società leader del circuito.

Ai vincitori di ogni categoria è stato consegnato un buono dello sponsor CYP Wheels, che dà diritto ad una coppia di ruote.

Tutti i vincitori di categoria:

Assoluta maschile

1 Failli Francesco – Cicli Taddei – 9869

2 Casagrande Francesco – Cicli Taddei – 8153

3 Vanni Tommaso – Cicli Taddei – 6884

Assoluta femminile

1 Scipioni Silvia – Cicli Taddei – 9488

2 Gaddoni Elena – Cicli Taddei – 8242

3 Amadori Valeria – Cicli Taddei – 7404

Open maschile

1 Failli Francesco – Cicli Taddei – 9869

2 Casagrande Francesco – Cicli Taddei – 8451

3 Acco Francesco – Ciclissimo Bike Team – 6754

Open femminile

1 Gaddoni Elena – Cicli Taddei – 8242

Junior maschile

1 Cannugi Nicolo’ – Avis Pratovecchio-Errepi-Lee Cougan – 8307

2 Nieri Alessio – Cicli Taddei – 6440

3 Nanni Iacopo – Ciclissimo Bike Team – 6417

Elite master

1 Spinetti Matteo – Cicli Taddei – 9798

2 Sereni Alessandro – Cicli Taddei – 8575

3 Bartalucci Federico – Scott-Pasquini Stella Azzurra – 8504

M1

1 Vanni Tommaso – Cicli Taddei – 10361

2 D’oria Andrea – Ciclissimo Bike Team – 9275

3 Addante Michele – Ciclissimo Bike Team – 5480

M2

1 Paperini Patrizio – Scott-Pasquini Stella Azzurra – 10042

2 Montelatici Luca – Scott-Pasquini Stella Azzurra – 9395

3 Fasulo Antonio – Asd It Army C.T. – 6754

M3

1 Calcagno Francesco – New Bike 2008 Racing Team – 9749

2 Vanni Andrea – New Bike 2008 Racing Team – 6721

3 Zecca Sergio – Asd It Army C.T. – 4652

M4

1 Ceci Filippo – Free Bike Team Asd – 9648

2 Rosi Claudio – New Bike 2008 Racing Team – 7261

3 Conti Luca – Scott-Pasquini Stella Azzurra – 6204

M5

1 Battistini Andrea – Cicli Taddei – 7065

2 Zanardi Aldo – Torpado Sudtirol Mtb Pro Team – 6967

3 Conti Claudio – Cicli Taddei – 6029

M6

1 Valleri Valter – New Bike 2008 Racing Team – 9787

2 Primaveri Gianfranco – Scott-Pasquini Stella Azzurra – 8438

3 Fabrinetti Mario – Cube Crazy Victoria Bike – 8091

M7 Over

1 Milanetto Massimo – A.S. Dilettantistica Atheste Bike – 8814

2 Oss Agostino – Gsa Penne Sprint – 8534

3 Bacilieri Michele – Team Ferrara Bike – 7481

MW1

1 Scipioni Silvia – Cicli Taddei – 10814

2 Rossi Vania – Asd It Army C.T. – 7837

MW2

1 Amadori Valeria – Cicli Taddei – 8941

2 Mistretta Beatrice – New Bike 2008 Racing Team – 8542

Team

1 Cicli Taddei – 235552

2 Ciclissimo Bike Team – 160704

3 New Bike 2008 Racing Team – 109449

4 Asd It Army C.T. – 106554

5 Scott-Pasquini Stella Azzurra – 68836

Un brindisi finale, con ottimo prosecco, ha congedato tutti i presenti, chiudendo in amicizia e allegria una lunga avventura che ha instaurato rapporti che avranno in ogni caso sviluppi futuri.

Aldo Zanardi

(Ph. A. Zanardi/solobike.it)

Fonte: Solobike.it